Ode a Samo – 1826

ODE A SAMO, 1826

 

Coloro che si sentono addosso

la pesante bronzea mano della paura

si tengano pure il giogo della

schiavitù;

vuole virtù e coraggio

la libertà

Fu lei a dare le ali ad Icaro

(ché il mito nasconde un seme di

verità);

e se è vero che cadde,

l’alato, e che fu soffocato

dal mare,

cadde però dall’alto del cielo,

e morì libero.

Se mai dovessi diventare

preda senza onore di un tiranno,

pensa bene

a quanto sarà atroce la tua tomba.

 

Andreas Kalvos

(Zakynthos  1792 – Londra  1869)

Print Friendly
Questa voce è stata pubblicata in Mondolibro e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *